PERSONE CHE HANNO LETTO O CURIOSATO

sabato 4 maggio 2013

Su New York, la ricchezza e la ricerca dell'anima gemella...

Siete innamorati e innamorate di New York?
Non disprezzate gli agi favoriti dalla ricchezza?
Siete alla ricerca dell'anima gemella?

Occhio, care lettrici e gentili lettori, perché oggi scrivo proprio per voi.



Già, perché - come forse immaginerete - New York è la città che concentra nei suoi edifici il maggior numero di milionari al mondo.


La classifica viene redatta ogni anno da Knight Frank.com, autorevolissimo sito inglese specializzato in proprietà immobiliari, investimenti e sviluppo.
Come forse immaginerete o saprete, nella Grande Mela gli appartamenti possono toccare (e superare) anche i 100 milioni di dollari (77 milioni di €uro e mezzo).
Dunque...

Nel suo The Wealth Report 2013, Knight Frank considera "milionari" coloro che negli Usa hanno un patrimonio annuo netto di oltre 30 milioni di dollari.
San Francisco e Los Angeles sono quarte e quinte (dopo Tokyo e Londra): rispettivamente con 4590 e 4520 persone con quel patrimonio.

Ma è New York ad essere al primo posto: nella Grande Mela vivono 7580 persone che guadagnano almeno 23 milioni di €uro l'anno, quasi 2 milioni di "euri" al mese.

Il che significa che quando passeggiate per New York almeno una delle persone intorno a voi potrebbe essere una di loro.
Come riconoscerli e trovarli, mi chiederete?
E che ne so! Però è facile pensare che la quasi totalità di queste 7580 persone si trovino insieme ad altri compari miliardari, che magari guadagnano solo 10 o 15 milioni al mese. E se da noi i ricchi sono inVIPsibili, negli Usa non è così.
Mappe su dove abitano le "celebrity" a New York sono in vendita un po' ovunque nella Grande Mela.
On line ho trovato questa, per esempio, che riguarda attori e gente dello spettacolo:



In quest'altra cartina, invece, sono segnalate le abitazioni di finanzieri come Donald Trump, o come l'editore Bloomberg, sindaco di New York e vari loro compari.

Nessuna grossa novità, è vero: chi è stato almeno una volta a Manhattan sa che in queste zone eleganti condomini e palazzine si susseguono uno a fianco all'altro.

Vi ho già raccontato come lavorano le agenzie immobiliari quando si è interessati all'acquisto o alla vendita di un appartamento negli Usa...
Ma riassumo: intanto sono aperte il sabato e la domenica, che tra l'altro negli Stati Uniti sono (ovviamente, lo sarebbe anche da noi) i giorni in cui si vendono o affittano più case (AVETE CAPITO, AGENZIE IMMOBILIARI ITALIANEEEE??).
Poi, ai clienti, viene dato anche un dossier con tutti i dati pubblici interessanti: distanza in metri della più vicina fermata della Metropolitana, delle varie fermate di autobus, giardini presenti in zona e relativa distanza da casa, così per negozi (farmacia, supermercati ecc.).

Non solo: viene anche segnalato il numero di nuclei familiari che vivono in quella zona, di quanti sono i bambini, di persone sposate, e dei divorziati o dei single...
Esatto.
Volete andare a vivere in una zona abitata a maggioranza da donne, oppure uomini, oppure single?
Qualunque agenzia immobiliare americana saprà esservi d'aiuto.
Trovare la soluzione giusta per il potenziale cliente E' SOLTANTO IL LORO LAVORO.


Ed ecco, appunto, la terza interessante cartina...
Quella che ci dice dove abitano le persone single di New York.
Divise per sessi.
E così veniamo a sapere che la maggior parte delle donne single, a Manhattan abita "attorno" a Central park, come potete osservare qui sotto.

Questa, invece, è un'altra cartina, ancora più dettagliata, che riguarda sempre le zone abitate dai single newyorkesi fra i 20 e i 34 anni... (che da noi stanno a casa di mammà...). 


E son mica pochi!

Si ha dunque la conferma che New York è una città di "single".
In Italia esserlo fra i 20 e i 34 anni è la normalità. Negli Usa, invece è un caso raro.
Da scriverci un articolo, insomma.

Amici, amiche: stiamo parlando di 742.400 uomini e 729.000 donne single, non sposati/e!

Come si evince dalla cartina, è l'Upper East Side la zona di Manhattan dove nel rapporto fra uomini e donne single, vincono le donne per 2,1.
Dunque, amici lettori in caccia di anima gemella, consumatevi le suole delle scarpe battendo con pazienza Avenue e Street della zona evidenziata in ocra qui sotto, magari con un bel mazzo di fiori in mano...


Le amici lettrici single (o aspiranti tali ma con poche intenzioni di starlo a lungo...) è bene, invece, che si spostino verso il Queens. 
In particolare qui sotto, a Jackson Heights, la zona dove nel rapporto uomini-donne single gli uomini sono la maggioranza: 1,7 per ogni femmina.


Si tratta di un grazioso quartiere del Queens, accanto ad Astoria, con piccole palazzine in mattoni,




deliziosi viali con negozi 

con una forte presenza di comunità latine e soprattutto indiane, con relativa massiccia scelta di ristoranti.



















New York, dunque, si ribadisce essere la migliore città americana dove trovare (potenzialmente, s'intende...) l'anima gemella.Due città - una di donne e l'altra di maschi single - nella metropoli.

Cavoli, ci sarà in mezzo a 'sto milione e mezzo di persone l'anima gemella che vi sta aspettando, no?

Ora, al prossimo vostro viaggio sapete dove passeggiare.
E tenere gli occhi (e il cuore...) aperto.

:-)


© dario celli. Tutti i diritti sono riservati.

15 commenti:

  1. adoro new york
    prima o poi in usa ci andrò

    ciao cristian

    RispondiElimina
  2. e quelli appena divorziati dove li trovo??? ;)

    RispondiElimina
  3. altrimenti...se li accaparrano subito ;)

    RispondiElimina
  4. ora capisco perché il mio amico Rosario è ancora single, abita nel Queens.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)))
      Beh, ma digli di prendere la metro, no?
      ;-)

      Elimina
  5. Io l'anima gemella l'ho già trovata, peró complimenti! Bel post! Interessante come al solito:-):-) mi piacciono molto le statistiche..

    RispondiElimina
  6. Per esperienza personale un altro dei criteri di ricerca della scala è legato alla scuole: le agenzie offrono la possibilità di indicare quale sia l'istituto prescelta e offrono automaticamente gli immobili che rientrano nell'area di assegnazione della scuola stessa.
    Bye

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo trovo incredibile, no?
      Ciao, Marco (ti leggo sempre, sai?)

      d.

      Elimina
  7. a parte che mi è piaciuto moltissimo questo post, ti voglio far i complimenti per il blog.
    davvero curioso e bello.

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti!
      E torna a trovarmi!
      :-)


      d.

      Elimina
  8. Bellissimi i post di curiosità :)

    Chissà come hanno fatto ad avere tutti i dati...boia della privacy eheheh, magari sono dati di un censimento o che altro boh...

    Mi sa che debba proprio andarci a Nuova Yorke chissà che non trovi una ricca ereditiera 30enne che si innamora di me.....fortuna che sognare non costa nulla :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, le americane adorano gli italiani!
      :-)

      Elimina
    2. Hanno ragione. Italians do it better! ;)

      Elimina